Arredare fuori dagli schemi, da soli o con amici

Proposte per pensare in modo non lineare da applicare all'arredamento

Oltre gli oggetti d'arredamento offerti dalle grandi catene di distribuzione, oltre i mobili comprati dal rigattiere o di seconda mano, è disponibile all'acquisto una produzione innovativa e originale sviluppata da piccole realtà che creano componenti per arredare gli ambienti utilizzando materiali fuori dal contesto specifico. Questi creativi applicano il pensiero divergente, che è caratterizzato dalla capacità di generare soluzioni molteplici e ingegnose per lo stesso problema, e raggiungono risultati sorprendenti attraverso lo spostamento della prospettiva logica e delle funzioni intrinseche a determinati materiali. Questo avviene con l'associazione di due elementi, o idee, che apparentemente non presentano una correlazione immediata, e ciò mette in atto quello che viene definito il processo creativo.

Lo scopo del manuale è duplice: portare a conoscenza di un pubblico più vasto questo tipo di attività creativa, e, attraverso un'analisi di comprensione dei processi ideativi, fornire indicazioni per l'applicazione del pensiero divergente, utili per sviluppare un proprio percorso creativo e realizzare dei propri oggetti d'arredamento.

Il manuale, pertanto, fornisce informazioni su questa produzione innovativa, che rappresenta anche una precisa forma di nuova economia. Produzione che offre la possibilità di acquistare gli oggetti d'arredamento realizzati nelle varie linee, ma che al tempo stesso non è facile da individuare. Gli autori di questo stile di arredamento possono, così, diventare nostri amici.